PASSATO E PRESENTE

 

 

I. All'inizio del 1999 è nata – tra Vienna e Praga – l'idea di Martin S. Lohnicky di creare una sezione di promozione culturale all'interno dell'agenzia FSBT. Di conseguenza, fu creato alla svolta del millennio, CON.FRONT.ART – il marchio di sponsoring culturale in Europa centrale. L'origine di questo progetto è stata una collaborazione con Tomas Manasek. Sin dall'inizio, il progetto si è focalizzato su un dialogo culturale transnazionale.
Per un breve riassunto vedi i references precedenti.


NUOVO DIALOGO


II. Sempre su iniziativa di Martin S. Lohnicky fu fondata l'associazione culturale CON.FRONT.ART a Königgrätz, composta da 8 sezioni. Con la partecipazione di Stepan Malek, Martin Marak, Jana Vincenc… dal 2006 fino al 2011 l'associazione ha sponsorizzato un gran numero di artisti moderni provenienti da paesi dell' Europa centrale e ha organizzato più di 300 eventi culturali. Per più di 5 anni l'associazione ha organizzato e sostenuto concerti, festival, simposi e seminari oltre alla gestione di gallerie e mostre. Un reparto dell'associazione – il Club dei Concretisti della Boemia orientale – successivamente ha dato origine ad una nuova associazione nazionale – il Club dei Concretisti – KK3.
Per un breve riassunto vedi i references.

DIALOGO INDIPENDENTE

III. Qualche anno più tardi, nel 2016, Martin S. Lohnicky si è trasferito nuovamente a Vienna e, incoraggiato dall' Istituto per concetti culturali, nonché ispirato dalla sua amicizia straordinaria con Martin Leitner ha rifondato l'associazione culturale per la promozione di arti moderne, la CON.FRONT.ART. Lo scopo dichiarato dell'associazione è la promozione dell'arte e della cultura in un contesto internazionale finalizzata al dialogo interculturale a livello europeo con particolare riguardo agli aspetti sociali e alla cooperazione.
Per un breve riassunto vedi i events.

DIALOGO SENZA FRONTIERE

 

 

LE ATTIVITÀ


La nuova fase dell'associazione è cominciata all'inizio del 2017 quando Martin Leitner e Martin S. Lohnicky hanno ricostituito l'iniziativa culturale CON.FRONT.ART per la promozione delle varie forme di arte contemporanea. Questa iniziativa si dedica allo sviluppo di progetti interculturali in collaborazione con i paesi confinanti e intende promuovere lo sviluppo e l'attuazione di discipline artistiche contemporanee con particolare riguardo alle arti figurative. Integrando diverse esperienze personali si sono delineati 4 pilastri, su cui si basa l'iniziativa.

1. CONTEMPORARY
L'arte contemporanea è una forma artistica che rivendica contemporaneità globale senza confini e senza norme. L'arte contemporanea è un modo per affrontare argomenti culturali e politici. La priorità viene accordata alla realizzazione di progetti e non si limita a esporre delle opere d'arte. In veste di fondatori dell'iniziativa vogliamo apportare il nostro contributo all'arte contemporanea con le nostre opere d'arte nonché offrire agli artisti di provenienza austriaca e a quelli provenienti da paesi confinanti una piattaforma per presentare le loro opere al pubblico e farne un oggetto di discussione.

2. TRANSBORDER
L'arte è sempre la manifestazione di una determinata cultura. Ed è proprio con i nostri paesi confinanti che esiste un forte legame culturale, visto che la nostra storia ci accomuna. In questo senso intendiamo stabilire un dialogo interculturale con le associazioni e gli artisti dei paesi confinanti che possa contribuire a rafforzare le radici culturali ma anche servire da fonte di ispirazione reciproca suggerita da culture e tecniche tipiche di un paese. Uno scambio culturale che consiste in visite reciproche, mostre e workshop e che si concretizza in un partenariato aperto.

3. INTEGRATIONAL
L'arte è la manifestazione di una cultura ma anche un modo per diffondere conoscenze culturali. Ogni cultura ha il suo unico e specifico modo di esprimersi nell'arte e le sue pratiche culturali. Lo scambio culturale costituisce un elemento importante per l'integrazione e la tolleranza poiché contribuisce a comprendere culture e costumi differenti Qui la massima importanza viene accordata alla cooperazione con rifugiati provenienti da paesi terzi.

4. ROLLING ART
L'arte e la cultura sono due elementi indispensabili di una formazione generale che consente ad ogni singolo individuo di esprimersi appieno. La formazione culturale è un diritto umano e dovrebbe essere accordato a tutti, anche a persone diversamente abili. La nostra attenzione si rivolge in primo luogo alle persone costrette a vivere sulla sedia a rotelle, affinché venga loro reso possibile attraverso manifestazioni culturali e progetti artistici un accesso privo di barriere all'arte e alla cultura.

 

IL NOSTRO MESSAGGIO – LA COOPERAZIONE


Noi, in qualità di associazione senza scopo di lucro, ci impegniamo nell'ambito della mediazione culturale e operiamo nel settore dell'arte e della cultura in un contesto internazionale. Il nostro lavoro si concentra sulle varie discipline contemporanee, focalizzandosi sulle arti figurative. Al centro dell'attenzione sono l'arte e la cultura dei paesi confinanti. Ci confrontiamo in un contesto di un pluralismo di opinioni con particolar riguardo all'argomento dell'integrazione al fine di garantire lo scambio culturale. Creiamo ponti culturali e promuoviamo il networking con persone provenienti da paesi terzi e cerchiamo di favorire lo scambio di esperienze tra persone costrette a vivere sulla sedia a rotelle, pazienti che soffrono di malattie rare e persone con ALS. Incoraggiamo la diversità culturale e l'integrazione tra persone provenienti da paesi terzi attraverso lo scambio culturale e la trasmissioni di valori.

Avendo sede nel cuore dell'Europa abbiamo deciso di scegliere il tedesco come lingua principale. I titoli (headlines) sono in lingua inglese e cerchiamo di favorire l'uso di immagini per rendere più chiaro il nostro messaggio. Certamente siamo anche disposti a comunicare in quasi tutte le lingue slave ed in inglese. Cerchiamo di creare un collegamento con singoli artisti, associazioni ed istituzioni nei paesi confinanti per realizzare manifestazioni culturali e mostre d'arte. Al centro del lavoro saranno lo scambio di valori culturali, l'appoggio per programmi di formazione, la produzione e la pubblicazione di libri e di supporti audio realizzata da parte di persone che lavorano nel mondo dell'arte nonché l'organizzazione di workshop, seminari e simposi. Sovvenzioniamo progetti di arte e cultura contemporanea senza alcuna distinzione di origine, religione, formazione, sesso e indistintamente dalla condizione di buona salute oppure di disabilità, perché


DINANZI ALL'ARTE TUTTI GLI UOMINI SONO UGUALI

 

Martin Leitner
Presidente del consiglio di amministrazione e fondatore

(responsabile del progetto, networker di persone su sedia a rotelle, artista figurativo, pedagogo)
– Responsabile di comunicazione nel territorio di lingua tedesca
– Responsabile dei reparti INTEGRATIONAL e ROLLING ART

Martin S. Lohnicky
Vicepresidente del consiglio di amministrazione e fondatore

(artista concettuale, autore di libri d'arte, mediatore culturale d'arte e curatore, responsabile di comunicazione)
– Responsabile di comunicazione per i paesi slavi
– Responsabile dei reparti CONTEMPORARY e TRANSBORDER